C’è Musica in casa

100 PALCHI APERTI PER EMERGENCY

Dal 28 al 30 Aprile da tutta Italia in streaming su FacebookInstagram Youtube. Oltre 100 musicisti per EMERGENCY in diretta da casa loro. Cantanti e musicisti di tutta Italia in concerto per EMERGENCY: dal rock all’indie, dalle cover band a giovani cantautori emergenti, voci note e meno note aprono le loro case per tre giorni di musica a sostegno dell’attività che EMERGENCY sta portando avanti in risposta all’emergenza Covid-19.

In risposta all’epidemia, EMERGENCY ha attivato numerosi progetti, mettendo a disposizione delle autorità sanitarie le proprie competenze maturate anche durante l’epidemia dell’ebola in Sierra Leone nel 2014 e 2015. Attualmente EMERGENCY è presente a Bergamo dove ha supportato la progettazione dell’ospedale da campo in Fiera nella corretta predisposizione dei flussi ospedalieri e, oggi, gestisce la terapia intensiva con uno staff di 34 operatori tra medici, infermieri, fisioterapisti, oss, logisti e tecnici di laboratorio.

EMERGENCY sta offrendo anche un servizio di monitoraggio e gestione anti-contagio nei centri per senza fissa dimora, per minori stranieri non accompagnati (MSNA) ed ex SPRAR.

Milano, Venezia, Piacenza e Catania, invece, grazie ai gruppi volontari territoriali, EMERGENCY ha attivato un servizio per le richieste di consegna di beni alimentari, farmaci o altri beni di prima necessità per gli Over 65, coloro a cui è stata ordinata la quarantena e le persone fragili a rischio movimento.
Per maggiori informazioni: https://www.emergency.it/cosa-facciamo/risposta-covid/

 

Con noi in questa iniziativa anche Coro Cluster  che ti aspetta martedi 28 alle ore 15:00 dalla sua pagina Facebook: https://www.facebook.com/SKASSOCIAZIONE/

Il Coro Cluster dell’associazione SKÀ,  SkÁ, che in questo contesto diventa acronimo di Sinfonie Kulturali Artistiche, fa riferimento al nomignolo con cui affettuosamente veniva chiamato Emmanuele Scarantino, prematuramente scomparso all’età di 21 anni, a causa di una malattia congenita (Sindrome di Brugada) che gli provocava aritmie cardiache. Ad Emmanuele è dedicata questa associazione che ha, fra gli scopi principali, quello di far conoscere queste rare sindromi, la sua storia e consentirà di fare prevenzione,  utilizzando la musica, la recitazione e la cultura come mezzi di divulgazione. La passione per la musica che noi condividiamo con Emmanuele, ha fatto nascere la voglia di unire le nostre voci in un unico coro: Coro Cluster!