Reading teatrale a tre voci, scritto da Mario Spallino e Patrizia Pasqui, per ripercorrere la storia e l’impegno di Emergency in questi anni di conflitti, lotta al terrorismo, stragi civili a partire dall’11 Settembre 2011.

ll “Cerchio della Guerra” rappresenta un modo diverso per veicolare i valori per cui l’associazione è nata, informando e sensibilizzando sul tema dei conflitti armati. Soprattutto si vuole ricordare che la guerra non è mai una soluzione e che a pagarne le conseguenze sono sempre i più deboli: oltre il 90% delle vittime sono civili, in maggioranza donne e bambini.

Nei contesti di guerra e povertà, Emergency pratica diritti ed offre cure gratuite e di qualità a chiunque ne abbia bisogno: in Africa, Afganistan, Iraq, ma anche in Italia, a Palermo, Marghera, Bologna e tante altre città del nord e del sud del nostro paese. L’associazione cura una persona ogni due minuti e per poterlo fare si avvale del supporto dei gruppi territoriali di volontari che organizzano attività di sensibilizzazione proprio come questa iniziativa e raccolte fondi.

L’appuntamento con il “Cerchio della Guerra” è per Domenica 24 Marzo ad Alba, alle ore 17.00 presso la Banca d’Alba, in Via Cavour 4, che dal 1 al 28 Marzo ospita la mostra fotografica di Giles Duley “Iraq: una ferita aperta”.

Curare la gente, bene e gratis, costa molto meno che costruire una bomba, è molto più semplice ed è molto più etico. EMERGENCY