Proseguono alla Giudecca le attività legate alla diffusione di una cultura di pace, fine statutario di Emergency.

Emergency, infatti, è un’organizzazione indipendente, nata in Italia nel 1994, che offre cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime della guerra, delle mine antiuomo e della povertà e promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani.

Emergency alla Giudecca è spazio d’incontro e di confronto sui temi dei diritti, della guerra, delle migrazioni utilizzando esperienze e linguaggi diversi, dal racconto in presa diretta degli operatori impegnati negli ospedali e negli ambulatori, a documentari e film, ai libri, alla musica, alle arti visive, agli incontri con docenti e esperti. Le pagine di un romanzo, le immagini che scorrono sullo schermo, l’azione teatrale, un’inchiesta giornalistica, la musica, colpiscono meglio la nostra attenzione, ci rendono più sensibili e ci inducono ad una riflessione più profonda e ci aiutano, così speriamo, a far maturare il rifiuto della guerra e l’affermazione dei diritti a partire dalle persone più deboli.

 E’ in questa cornice di intenti che, il 18 ottobre 2019 alle ore 18.00, si inserisce l’inaugurazione della mostra e la presentazione del libro

 

La Forza del Silenzio

di Salvatore Esposito.

La Forza del Silenzio è la storia di due gemelli autistici monozigoti e della loro famiglia, della loro sofferenza ma anche del sostegno dei genitori ai loro figli. E’ una storia di autismo e di amore.

Parteciperanno alla presentazione del libro e all’inaugurazione della mostra il fotografo, Salvatore Esposito, e Vincenzo Abate, presidente de La Forza del Silenzio, associazione Onlus fondata a Casal di Principe in una villa confiscata alla famiglia Schiavone, la più potente della Camorra casertana.

 La mostra sarà visitabile fino al 14 dicembre (orari lun-gio: 11-13; 15-18 e ven. 11-13; 15-16. per gli orari del 14 dicembre e per informazioni scrivere a infovenice@emergency.it ) presso EMERGENCY ONG ONLUS – Giudecca 212.

Vi aspettiamo!