Il 23 Novembre alle ore 18:00 presso l’Auditorium del collegio Universitario Villa Nazareth, in via Domenico Tardini, 35 Roma, si svolgerà l’evento “La nostra Africa: viaggio nei progetti di EMERGENCY“. L’iniziativa è finalizzata a raccontare agli studenti che risiedono nella struttura, tutti studenti diverse università di Roma l’opera di Emergency in Africa, con particolare riferimento al centro di cardiochirurgia di eccellenza “Salam” in Sudan, a pochi km da Karthoum, aperto nel 2007. L’evento è comunque un invito aperto a tutti: sostenitori, amici, volontari e chi vuole conoscere meglio l’attività di Emergency.

Sarà anche un’occasione per proporre un percorso di volontariato agli studenti e per illustrare l’importanza che diamo alla formazione del personale locale nei paesi dove operiamo.

All’evento interverranno diversi relatori, compresi alcuni volontari, per parlare di principi di uguaglianza, di diritto alla cura per tutti, di solidarietà e di pace, da sempre alla base delle attività di Emergency.

Attraverso la proiezione del film ‘Open Heart’ – della durata di 40 minuti circa – conosceremo otto bambini ruandesi che lasciano le loro famiglie per essere operati. Il film diretto da Kief Davidson è stato candidato al premio Oscar 2013 nella categoria “Documentary Short”.

Interverrà Michela Delli Guanti, infermiera di Emergency con esperienza decennale in Sierra Leone ed in Sudan, che parlerà anche del Programma Regionale di cardiochirurgia, parte della rete ANME (African Network of Medical Excellence), nato per stimolare la costruzione di centri di eccellenza in Africa. Il Programma ha come cardini l’eccellenza e la gratuità delle cure, ed è stato avviato nel 2010 da EMERGENCY insieme ai ministri e le autorità sanitarie di 11 paesi africani.

Vi mostreremo anche uno degli ultimi progetti di Emergency: l’ospedale in costruzione ad Entebbe, in Uganda, che ospiterà un centro di eccellenza di chirurgia pediatrica.

Ci sarà spazio per un dibattito e domande ed un banchetto con materiale informativo.

La durata complessiva è di circa 2 ore.
Ingresso gratuito.