PERLE COME FAGIOLI racconto di e con Mariella Fabbris liberamente tratto da La Perla di John Steinbeck. Musiche di Tatè Nsongan e Elena Urru. Brano di chiusura di Cristina Ramat.

Giovedì 19 maggio ore 19,30 LOFT Music and More Via Cervino 26/A – Torino

Seguirà cena a tema.

“Perle come fagioli “ è una storia simile alle  tante storie di resistenza umana che ancora oggi esistono  nel Mondo. La perla diventa simbolo di  antichi  valori e si confonde in quel piatto  di fagioli bianchi come perle, preparati per la comunità.

Liberamente tratto da La Perla di J.Steinbeck: l’autore rievoca con commozione, ironia, semplice realismo fatti di vita dove la denuncia sociale non è un’accusa senza speranza ma è sempre ispirata da un umanitarismo sereno, incoraggiando chi, anche nella tragedia, è costretto a vivere.

Dice Mariella Fabbris: insieme e con Emergency noi artisti abbiamo scelto una visione della vita profondamente armoniosa e pacifica, che ben si coniuga con una ottima cena conviviale a tema dopo il racconto, nella quale avremo modo di apprezzare i seguenti gustosi piatti a base di fagioli, resi particolarmente digeribili da una accurata  modalità di preparazione e accompagnati da un calice di vino: – Pinzimonio con crema di fagioli Cocco e pane di grani antichi – Fagioli Spagna con tre condimenti – Zuppetta di fagioli Cannellini – Torta di fagioli Paradiso con polvere di cacao e amaretti

Costo spettacolo e cena: 30,00€ Parte del ricavato della serata sarà destinato ai progetti di Emergency.

Prenotazione obbligatoria: Tel. 011 569 4954 – Cell. 351 8913292 – info@loftmusicandmore.it

Mariella Fabbris è un’attrice, autrice e regista teatrale molto conosciuta, cofondatrice della storica compagnia Teatro Settimo, ha al suo attivo numerosi importanti spettacoli teatrali e anche la partecipazione a vari film di successo. “Perle come fagioli” è il terzo dei suoi spettacoli teatrali con riferimenti al mondo del cibo, il primo “Cibo Angelico”, tratto da un racconto di Antonio Tabucchi ha come tema i gnocchi, poi serviti con quattro sughi diversi mentre il secondo “L’albero delle Acciughe”, liberamente tratto da un racconto di Nico Orengo, è riferito appunto alle acciughe, preparate in dodici modi diversi.

Loft Music and More è ubicato all’interno di un ampio complesso industriale, oggi completamente riqualificato e riconvertito a terziario. Lo stabilimento è quello della ex SICME – Società Industriale Costruzioni Meccaniche ed Elettriche – costruito nel 1955, dove ha lavorato, per alcuni anni, anche lo scrittore Primo Levi e che è rimasto attivo fino al 2004, anno di chiusura definitiva. Loft Music and More nasce come associazione culturale il 6 Novembre 2019 e ha come mission quella di divulgare cultura ed intrattenimento di qualità sul territorio, con l’ambizione di divenire un punto di ritrovo e riferimento per gli abitanti sia del quartiere ma anche di altre zone di Torino e provincia.