Piano City 2018

Il programma della settima edizione contiene le istruzioni per costruire da uno a infiniti percorsi per scoprire Milano e i suoi quartieri, permettendo al pubblico di farsi guidare dalla propria curiosità, dai luoghi di questa settima edizione del festival o dalle tante proposte musicali con oltre cinquanta ore di musica e quattrocento concerti.

È possibile decidere di partire dal Piano Center nei giardini di Villa Belgiojoso per spostarsi appena fuori dal centro nel cortile di un palazzo di ringhiera, fra inquilini in festa, o direttamente dentro un appartamento ascoltando un concerto classico sorseggiando un tè offerto dal padrone di casa, o ancora sdraiati su un prato fra le note della piano bici, o attardarsi fra un concerto in cascina e uno in un giardino condiviso, per poi aspettare il buio e arrivare in quel bel parco vicino lo stadio per godervi la musica di un pianista illuminato dalle lucciole, o ancora aspettare le prime note dell’alba facendo nottata seguendo la maratona alla Palazzina Liberty.

Anche Casa EMERGENCY ospiterà i concerti di Piano City, nella giornata di sabato 19 maggio.
Affacciata sulla Basilica di Sant’Eustorgio e a pochi passi dai navigli, ha da pochi mesi aperto la nuova sede dell’organizzazione fondata da Gino Strada e dalla moglie Teresa.
Nata dal recupero di una scuola degli anni ’40 abbandonata, messa a bando di riqualificazione del Comune è stata trasformata da Emergency in un luogo aperto anche ai cittadini per incontri, dibattiti e mostre con l’obiettivo di “Promuovere una cultura di pace e praticare diritti”.

Ore 11.00 con Alessandro Curti – Classica: F. Liszt, F. Chopin, S. Prokofiev, M. Ravel

Ore 12.00 con Simone Sgarbanti – Classica: F. Chopin, M. Ravel, J.S. Bach, F. Busoni

Ore 13.00 con Mariano Bellopede – Musiche originali: E. Gismonti, M. Bellopede

Ore 14.00 con Nico Morelli – Musiche originali: Jazz

Piano City Casa Emergency

Ingresso libero. I concerti non prevedono posti a sedere.

Per informazioni e aggiornamenti pianocitymilano.it