Il Diritto alla Salute è un diritto fondamentale, a prescindere da età, genere o contesto socio-economico.
È sancito dalla Costituzione Italiana, dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e dalla Costituzione dell’OMS.

Ma siamo proprio sicuri che durante l’ultimo anno, in emergenza COVID-19, sia stato garantito a tutti gli essere umani?

Lunedì 24 Maggio, ore 15:00, avremo l’opportunità di ascoltare le testimonianze della Dott.ssa Rossella Miccio, Presidente di “Emergency”, Dott.ssa Debora Del Pistoia, Ricercatrice per “Amnesty International” e Prof. Vito Antonio Mannacio, Professore associato presso la cattedra di Chirurgia Cardiaca dell’Università “Federico II” di Napoli, nominato “Eroe 2020”.

Modera l’incontro Isabella Ferrante, studentessa di Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Volontaria Emergency e Attivista Amnesty International.


Sarà possibile seguire la conferenza in diretta sulla pagina Facebook di ASMed, Amnesty International – Gruppo Napoli e Emergency – Gruppo Di Napoli

di seguito la scaletta:

Ospiti:

Debora Del Pistoia, Ricercatrice Amnesty International Italia

Rossella Miccio, presidente Emergency

Vito Antonio Mannacio: “Eroe 2020”, Professore Associato Chirurgia Cardiaca, Università Federico II Napoli

Moderatrice

Isabella Ferrante, studentessa Medicina e Chirurgia Federico II, Volontaria Emergency e Attivista
Amnesty International

 

  1. Saluti istituzionali
    Paolo Emidio Macchia, vicepresidente della Scuola di Medicina e Chirurgia Federico II
  2. Amnesty International:
    1. Il diritto alla salute nel quadro dei diritti umani
    2. I diritti degli anziani residenti in strutture sociosanitarie e assistenziali durante la pandemia in Europa
    3. Accesso universale ai vaccini
  3. Emergency:
    1. Medicina basata sui diritti
    2. I vaccini come bene pubblico globale
    3. Progetto “Nessuno Escluso”: risposta al COVID-19
  4. Vito Antonio Mannacio:
    1. Diritto alla salute: ambulatorio gratuito come risposta all’emergenza COVID-19
  5. Ringraziamenti
    Simone Magelli, vicepresidente ASMed